Privacy e Cookies

Provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali n. 229/2014:
Questo sito non utilizza cookies di profilazione;
solo cookies di terze parti o cookies tecnici necessari al funzionamento del sito stesso
e utili per migliorare la tua esperienza.
Se vuoi saperne di più consulta la
Privacy Policy del sito




Quando donare il sangue PDF Stampa E-mail

Esistono numerose associazioni di volontari che operano nelle nostre città per assicurare le raccolte di sangue necessario per la sopravvivenza di tanti malati. Per essere donatori di sangue occorre avere compiuto 18 anni, essere sani ed avere buona volontà.

Una volta giunto al centro di raccolta, che si trova nelle sedi di Associazioni quali AVIS, Fratres o altre, e soprattutto nei Servizi Immunotrasfusionali dei maggiori ospedali, al donatore sarà prelevata una sacca di sangue. Il suo midollo osseo riprodurrà subito tutti gli elementi del sangue, ed in due settimane il donatore avrà perfettamente reintegrato tutto il sangue prelevato.

Il sangue viene oggi scrupolosamente e ripetutamente controllato prima che la sacca venga dichiarata idonea ad essere trasfusa, per cui il rischio di contrarre un infezione grave a causa di una trasfusione è estremamente basso.

Ricordiamo infine che le nuove tecnologie rendono possibile la separazione delle cellule circolanti nel sangue e permettono di concentrare in sacche diverse i globuli rossi, le piastrine ed il plasma che è la parte liquida del sangue. Si possono così ricavare da un unico donatore diversi preparati da distribuire a differenti pazienti secondo le varie necessità. Per esempio un bambino talassemico ha bisogno soltanto di globuli rossi per potere ossigenare il proprio organismo, mentre un bambino con leucemia o tumore può avere bisogno sia di globuli rossi, sia di piastrine sia di plasma per evitare emorragie e complicanze.

Con una tecnica particolare, detta piastrinoaferesi, è possibile poi donare esclusivamente le piastrine. Il sangue viene prelevato attraverso la vena di un braccio, viene filtrato da una macchina che trattiene le piastrine, mentre il resto del sangue viene restituito al donatore attraverso un'altra vena. Tutto il sangue del donatore verrà filtrato fornendo così alla fine, un prodotto molto concentrato ed efficace.

Chi può diventare donatore di sangue?

Ogni persona sana che abbia compiuto 18 anni. I medici del Centro trasfusionale a cui il donatore si è rivolto devono verificare la sua salute. Infatti prima che il donatore sia accettato come tale gli vengono eseguiti scrupolosi e gratuiti accertamenti sanitari, domande sulle sue abitudini di vita, esame clinico, misurazione della pressione, dosaggio dell'emoglobina. Sul sangue prelevato viene controllato il gruppo sanguigno, viene accertato se il donatore ha contratto epatite, AIDS, sifilide ed altre malattie infettive contagiose.

E'obbligatorio continuare a donare sangue dopo la prima donazione?

NO: il volontario effettua le donazioni secondo la propria disponibilità. In ogni caso possono essere eseguite tranquillamente 4 donazioni dagli uomini e 2 dalle donne in 12 mesi.

Si può contrarre qualche malattia durante la donazione?

NO, perché per ogni prelievo viene utilizzato materiale sterile monouso "a perdere".

Come si fa una donazione?

Il volontario si deve presentare a digiuno, sono concessi il the o il caffè, e, dopo la visita, sarà effettuato il prelievo di circa 450 mg di sangue, cioè una piccola parte del patrimonio di sangue di un adulto che è di circa 6 litri.

Come conciliare la donazione con il lavoro?

La legislazione Italiana stabilisce che il donatore volontario ha diritto ad astenersi dal lavoro nel giorno della donazione, senza trattenute sullo stipendio. Il medico del centro rilascia a richiesta il certificato da presentare.

 

Newsletter

Profilo di Facebook

Chiedici l'amicizia e sarai sempre informato sulle nostre attività ed eventi!!

Contatore visite

mod_vvisit_counterOggi270
mod_vvisit_counterQuesta settimana4204
mod_vvisit_counterQuesto mese34078
mod_vvisit_counterDa sempre892768

Area Riservata