Privacy e Cookies

Provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali n. 229/2014:
Questo sito non utilizza cookies di profilazione;
solo cookies di terze parti o cookies tecnici necessari al funzionamento del sito stesso
e utili per migliorare la tua esperienza.
Se vuoi saperne di più consulta la
Privacy Policy del sito




Il percorso della donazione PDF Stampa E-mail

In questa sequenza di immagini possiamo vedere uno dei nostri donatori mentre si accinge a compiere tutte le fasi che compongono il percorso della donazione periodica di sangue.


All'ingresso in struttura occorre consegnare il proprio tesserino AVIS al personale dell'accettazione...

...che provvederà alla registrazione dei dati anagrafici del donatore e alla preparazione delle provette.
 

Ad ogni donazione è necessario compilare un questionario relativo alle condizioni di salute e alle abitudini di vita...
 

...nonché sottoporsi alla misurazione del valore dell'emoglobina. Niente paura è solo un forellino nel dito...meno della puntura di una zanzara!!!
 

Se il valore dell'emoglobina è superiore al valore minimo richiesto, ci si sottopone alla visita dal Medico. In questa fase si commentano le risposte date nel questionario...
 

...e ci viene provata la pressione sanguigna. Anche in questo caso ci sono valori minimi e massimi da rispettare.
 

Una volta accertata la completa idoneità alla donazione si entra in sala prelievi, dove un'equipe di infermieri assiste il donatore facendolo accomodare sulla poltrona reclinabile...
 

...riempiendo le provette necessari ai controlli di routine sul sangue prelevato e facendo iniziare il flusso ematico all'interno della sacca sterile.
 

Durante il tempo della donazione, che varia da persona a persona, è importante rimanere tranquilli e rilassati.
 

Il sangue prelevato viene continuamente pesato da bilance elettroniche, a garanzia che la quantità prelevata non superi in nessun caso i 450 gr.
 

Al termine del prelievo è consigliabile rimanere seduti per alcuni minuti e portarsi in fase eretta per gradi in modo da ristabilire il corretto flusso sanguigno in
tutto il corpo.
 

Dopo la donazione si deve fare subito colazione nella sala ristoro...si possono "divorare" panini, salatini e qualche dolcetto, ma quello che più è imporatnte, durante tutta l'intera giornata seguente, è bere, bere, bere tanta acqua o bevande zuccherate...limitate il vino o le bevande alcooliche per quel giorno!
 

Newsletter

Profilo di Facebook

Chiedici l'amicizia e sarai sempre informato sulle nostre attività ed eventi!!

Contatore visite

mod_vvisit_counterOggi269
mod_vvisit_counterQuesta settimana4203
mod_vvisit_counterQuesto mese34077
mod_vvisit_counterDa sempre892767

Area Riservata